LA CHIESA DAI “MILLE SUONI”

La chiesa dai mille suoni: una delle chiese inutilizzate più belle d’Italia.

LA CHIESA DAI 1000 SUONI

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

Ci troviamo nel nord Italia, tra le mura di una chiesa inutilizzata all’interno di un paesino che pare essersi fermato agli anni ’40. In mezzo a sbiadite scritte che inneggiano al fascismo, qualche bar e anziani che passeggiano coi loro cagnolini, troviamo lei: una meraviglia che giace in stato di semi-abbandono da svariati decenni, la chiesa dai “mille suoni“.

La nostra esperienza

Era una calda giornata di luglio, quando decidemmo di andare a esplorare qualche luogo abbandonato (o inutilizzato) nel cuore del nord Italia. Tra una tappa e l’altra, improvvisamente ci ritrovammo all’interno di un piccolo paesino che conta appena 1500 abitanti.

Decidemmo di fermarci un attimo a riposare, la calura estiva stava seriamente mettendo a dura prova i nostri fisici. Cercammo il primo bar aperto e ordinammo da bere. Mentre attendevamo le nostre bibite fresche, si avvicinò a noi una strana signora attratta dai nostri insoliti discorsi. La donna iniziò a parlarci della straordinaria bellezza di una chiesa che stava proprio davanti a noi… abbandonata da quando lei era bambina. Ed era proprio quell’edificio di cui ci stava parlando la nostra destinazione, la tanto sognata chiesa dai mille suoni.

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

Entrati all’interno della chiesa, ci si presentò davanti uno spettacolo che raramente dimenticheremo per il resto della nostra vita. In Italia si trovano facilmente migliaia di edifici religiosi assai più importanti e affascinanti di questa chiesa, ma la chiesa dai mille suoni ha un fascino che solo gli urbexer conoscono: la bellezza della solitudine e il silenzio.

Provate solo per un attimo a immaginare come sarebbero i musei vaticani senza la ressa, come sarebbe visitarli in completa solitudine e in completa assenza di turisti che fanno foto col flash anche dove è vietato. Già… le cose sarebbero diverse.

E questa bellezza che nei luoghi turistici ci è vietata, all’interno di questo luogo la provammo intensamente

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

Un po’ di storia della Chiesa dai “mille suoni”

La chiesa dai mille suoni prese vita approssimativamente nel diciottesimo secolo, proprio sopra le fondamenta di un più antico luogo di culto. L’edificio preesistente venne costruito per volere di un ramo minore dei fratelli francescani nel 1500, per poi essere sostituito da questa magnificenza che vediamo due secoli dopo, nel 1700. Le sue pareti sono state affrescate da uno stimatissimo pittore italiano, che riuscì con la sua arte a donare alla chiesa un aspetto unico, in grado di colpire e di stupire. 

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

La chiesa dai “mille suoni” chiuse quando la confraternita che la costruì si sciolse. Da quel dì di questo antico gioiello si prendono cura gli abitanti del paesino. Ogni giorno, qualcuno apre e chiude le porte della chiesa per evitare furti nelle ore notturne. Ogni qual volta che uno sconosciuto forestiero si avventura all’interno di questa amatissima chiesa, è seguito dallo sguardo vigile degli abitanti del paese. Essi ben accettano i fotografi, mentre sono duri e severi con chi vorrebbe rovinare il loro gioiello.

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

Nonostante l’innegabile bellezza di questo luogo, esso non è ancora inserito nei luoghi del cuore del FAI, disattenzione alla quale bisognerebbe porre rimedio in breve.

…altre foto della chiesa

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

la chiesa dai mille suoni - urbex - the minutes fly - web magazine

DI COSA SI OCCUPANO GLI URBEXER?

ALTRI ARTICOLI A TEMA?

ALTRI ARTICOLI PARTICOLARI?

Buone scoperte, da Osso di Seppia!

Partecipa alla discussione e lascia un tuo commento...