TORTA “A NINA” – DOLCI PER CELIACI

La deliziosa Torta “a Nina”, nasce da un mix di ricette, porta questo nome in omaggio alla mia dolcissima cagnolina, che mi ha lasciata purtroppo lo scorso venerdì.

Mi ha dato giusto il tempo di scrivere di lei nel seguente articolo: 

IL CANE – ANIMALI DOMESTICI – PETSPLANET | The Minutes Fly

In questo periodo dell’anno, le carote si trovano a fiumi e, le mandorle sono una piacevole compagnia.

Le proprietà meravigliose della carota infatti, miscelate con cura con le proprietà delle mandorle, creano appunto un invitante mix per una dolce ed energizzante colazione.

Benefici per grandi e piccini

Le carote, amate da tutti o quasi, aiutano la pelle e ne prevengono per questo motivo l’invecchiamento precoce, maggiormente la vista ne giova ad ogni morso.

 Prevengono inoltre l’obesità infantile (per la gioia di noi genitori), aiutano a sfiammare il pancino e prevengonno l’insorgenza di  “brutte” patologie, aiutano efficacemente con l’abbronzatura e allungano la vita.

Insomma, cotte o crude, le carote sono proprio un “elisir di bellezza e benessere”.

Le mandorle…”ah le mandorle”, sfizioso snack, sennonché grande fonte di fibre, altrettanto calcio, ferro, magnesio e potassio, ricche di proteine (per chi ne vuole sostituire la provenienza animale) e in aggiunta vitamina E.

Esse contengono proprietà antiossidanti ed ricco di grassi “buoni”, rinforzano le ossa, aiutano la perdita di peso e combattono il diabete.

Questa “piccola” frutta secca, ha veramente un potere immenso!

 La ricetta di oggi è una magica torta, ricca di proprietà e dalla piacevole delicatezza, che si scioglie in bocca.

torta a nina - food - celiachia - the minutes fly

Ingredienti per la Torta “a Nina”

300 gr di carote;

170 – 180 gr di mandorle tritate;

100 gr di farina senza glutine

20 – 30 gr di burro senza lattosio o 15 gr di olio evo;

3 – 4 uova;

100 gr di zucchero;

80 – 100 gr di miele;

1 pizzico di sale;

Succo di limone q.b.;

1 cucchiaino da caffè di Bicarbonato;

Per decorare:

Zucchero a velo q.b..

torta a nina - food - celiachia - the minutes fly

Procedimento:

Lavate le carote e aggiungete le mandorle;

Tritate il tutto finemente, prendete il composto e mettetelo in una ciotola assieme alla farina e al burro senza lattosio (o utilizzate per questa ricetta l’olio evo).

A parte prendete le uova e dividete i tuorli dagli albumi; ai tuorli aggiungete lo zucchero e il miele.

Montate il tutto per 4/5 minuti, mettete da parte e montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e mettete in frigorifero.

Prendete la ciotola con carote, mandorle e farina ed aggiungete la crema montata di tuorlo, zucchero e miele.

Al composto appena amalgamato aggiungete, mescolando, un pò di succo di limone ed un cucchiano da caffè di bicarbonato.

Aggiungete successivamente gli albumi precedentemente montati a neve e mescolate delicatamente il composto dall’alto al basso, così da integrare aria nel composto e renderlo più soffice e leggero.

Preriscaldate il forno statico a 160/170° C ed inserite la Torta “a Nina” quando il forno è a temperatura.

Cuocete per 40/50 minuti circa, provate sempre con uno stuzzicadenti per accertarvi che la cottura sia ultimata.

Come si fa? Si affonda uno stuzzicadenti al centro della torta e si controlla che lo stuzzicadenti esca bello asciutto senza pezzetti di impasto attaccati.

Consiglio:

Nel caso in cui il forno scurisca la superficie, abbassate di 10°C , abbassate la torta nel ripiano più basso del forno e ultimate la cottura.

Una volta cotta, aspettate che si raffreddi e togliete dallo stampo.

Spolverare con un pò di zucchero a velo ed il gioco è fatto.

Ecco a voi la squisita Torta “a Nina”.

torta a nina - food - celiachia - the minutes fly

Buona degustazione e a presto.

Vi lascio qualche link:

CUPCAKES ALLA ZUCCA “MERENDE D’AUTUNNO” – FOOD | The Minutes Fly

FRIGGITELLI RIPIENI AI DUE POMODORI – SVUOTA FRIGO – FOOD | The Minutes Fly

POLPETTINE DI POLLO E ZUCCHINE – RECYCLE – FOOD | The Minutes Fly

Lisa Tarocco

Partecipa alla discussione e lascia un tuo commento...