IL CIMITERO MONUMENTALE DELLA CERTOSA DI BOLOGNA

Poco fuori dalle antiche mura bolognesi, si trova il Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna.

Si tratta di un luogo unico al mondo, contenente alcune delle più belle opere d’arte bolognesi.

Il Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna

Il Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna è uno dei cimiteri più antichi dell’intera Europa, considerato dai più un monumento d’importanza mondiale.

Venne fondato nel 1801 riutilizzando le strutture del convento certosino “Certosa di San Girolamo di Casara“.

Il convento certosino fu edificato nel lontano 1334 e grazie alle leggi napoleoniche venne soppresso nel 1796.

L’unica parte rimasta intatta del vecchio convento è la Chiesa di San Girolamo, l’unica testimonianza che oggi abbiamo della bellezza del vecchio convento.

foto reperti - morti - cimitero bologna - the minutes fly

Alle pareti dell’antico luogo di culto, vi sono importanti opere d’arte come il “trittico della Passione di Cristo” e il “coro ligneo“.

Inoltre troviamo vari dipinti raffiguranti la vita di Gesù realizzati dai maggiori artisti bolognesi del XVII secolo

Il Chiostro Terzo

La parte più bella ed affascinante del Cimitero della Certosa di Bologna, è sicuramente il Chiostro Terzo, considerato il riflesso della cultura neoclassica bolognese e della simbologia illuministica.

Qui si possono trovare alcune opere uniche nel loro genere, come tombe dipinte a tempera e opere in stucco e scagliola.

A partire da metà dell’800, nel Chiostro Terzo iniziarono a prendere vita anche tombe in marmo e in bronzo.

foto reperti - morti - cimitero bologna - the minutes fly

In tutto il cimitero si possono trovare logge, chiostri ed edifici, tutti costruiti dal XV secolo ad oggi.

Questa complessa articolazione degli spazi fa sembrare questo cimitero una piccola “città dei vivi”, un luogo completamente diverso dagli altri cimiteri monumentali europei.

La Certosa ha subito un grande ampliamento a partire dagli anni ’50 in poi, lavori che continuano anche oggi.

cimitero della certosa di bologna - the minutes fly - web magazine

Un grande valore artistico

All’interno della Certosa di Bologna è conservato un enorme patrimonio di pitture e sculture, le quali sono state quasi tutte realizzate dai grandi artisti locali del XIX e XX secolo.

Ne consegue che visitando il cimitero non osserviamo solamente opere d’arte, ma la testimonianza delle vicende storiche ed artistiche dell’intera città.

statue cimitero the minutes fly - web magazine

Tra il 1869 e il 1871 emerse una necropoli etrusca durante i lavori di ampliamento del cimitero.

La sensazionale scoperta ha dato il via a una serie di scavi che hanno permesso la ricostruzione storica e topografica della città.

Oggi i materiali rinvenuti sono esposti nella sezione etrusca del Museo Civico Archeologico di Bologna.

I nomi famosi della Certosa

In questo cimitero sono sepolti numerosi personaggi noti come: Lucio Dalla, Marco Minghetti, Giorgio Morandi, Giosuè Carducci, Renato Dall’Ara, Farinelli, Maserati, Ducati e Zanichelli.

Queste importanti famiglie, insieme alle casate nobili bolognesi, hanno costruito delle vere e proprie opere d’arte al posto dei semplici sepolcri famigliari.

cimitero della certosa di bologna - the minutes fly - web magazine

Ciò ha trasformato la Certosa in un museo a cielo aperto, il che negli anni ha portato una moltitudine di uomini illustri a visitare le magnifiche opere d’arte del cimitero.

Lord Byron, Jules Janin, Charles Dickens e Theodor Mommsen hanno lasciato testimonianza scritta del loro passaggio alla Certosa.

Tra le opere più importanti e belle della Certosa possiamo citare: il monumento Ossario ai Caduti Partigiani, la statua di Gioacchino Murat e il monumento di Raffaele Bisteghi.

cimitero della certosa di bologna - the minutes fly - web magazine

Il Cimitero Monumentale della Certosa di Bologna è un luogo unico al mondo

Il Cimitero monumentale della Certosa si trova poco fuori dalle mura bolognesi, ai piedi del colle Guardia (dove si trova la Chiesa di San Luca) vicino allo Stadio Dall’Ara.

Il porticato presente all’entrata est del cimitero, si congiunge a quello che porta al Santuario della Madonna di San Luca.

Questo vuole simboleggiare la continuità tra la città “viva” con quella “dei morti”.

cimitero della certosa di bologna - the minutes fly - web magazine

La Certosa Monumentale di Bologna è certamente un luogo unico al mondo.

La sua bellezza è in grado di sorprendere ed affascinare chiunque la visiti, tanto che i più si scordano di trovarsi all’interno di un cimitero.

Insieme alle due torri, San Luca e Piazza Maggiore, può essere considerato uno dei luoghi simbolo della città, imperdibile per ogni turista (anche se non è amante dei cimiteri). 

VUOI VEDERE TUTTE LE FOTO DELLA CERTOSA? CLICCA QUI.

ALTRI ARTICOLI A TEMA?

ALTRI CIMITERI?

Buone scoperte, da Osso di Seppia!

Partecipa alla discussione e lascia un tuo commento...